AndroidGoogle Pixel 7aRecensione

Recensione di Google Pixel 7a: re degli smartphone Android di fascia media

Google Pixel 7a: la recensione del nuovo re degli smartphone Android medio gamma

Sebbene la serie di smartphone Pixel di Google non abbia mai guadagnato quote di mercato significative, è sempre stata molto apprezzata dagli utenti Android. Ciò è dovuto principalmente alla perfetta integrazione di hardware e software, che si traduce in prestazioni ottimizzate e supporto a lungo termine. Inoltre, i dispositivi Pixel hanno il vantaggio di essere tra i primi a ricevere importanti aggiornamenti del sistema operativo.

Il notevole successo di Pixel 7 e Pixel 7 Pro lo scorso anno ha posto una base promettente per il successivo rilascio di Pixel 7a, spesso indicato come il “fratello minore”. Nonostante le sue dimensioni ridotte e alcuni compromessi in termini di specifiche tecniche, Pixel 7a ha un prezzo molto più conveniente. Questa strategia di prezzo ha reso le iterazioni precedenti, in particolare il Pixel 6a, opzioni molto interessanti nel segmento di fascia media, soprattutto per budget inferiori a € 500. La disponibilità di varie offerte ha ulteriormente migliorato il suo rapporto qualità-prezzo.

Di conseguenza, c’era una notevole curiosità e anticipazione intorno al nuovo Pixel 7a, con la speranza che risolvesse alcune delle carenze del suo predecessore e si affermasse come un dispositivo indispensabile. Per scoprire se queste aspettative sono state soddisfatte, ti invitiamo ad approfondire la nostra recensione completa dell’ultima aggiunta alla gamma Google Pixel, il Pixel 7a.

Caratteristiche tecniche

Pixel 7a colma praticamente tutte le lacune del predecessore

Google Pixel 7a è dotato del potente processore octa-core Google Tensor G2 prodotto utilizzando un processo di produzione a 5 nm. Questo SoC (system-on-a-chip) proprietario di seconda generazione è identico a quello che si trova nei modelli Pixel 7 e 7 Pro più costosi. Ciò è in linea con la filosofia di Google di utilizzare lo stesso SoC su tutta la gamma di smartphone per offrire un’esperienza utente coerente incentrata su Intelligenza Artificiale, riconoscimento vocale e Machine Learning. Queste tecnologie migliorano vari processi come telefonate, foto, video e durata della batteria.

L’inclusione dello stesso SoC del modello di punta da € 900 è una caratteristica impressionante che garantisce prestazioni di alto livello. Inoltre, Pixel 7a offre una maggiore quantità di RAM rispetto al suo predecessore, vantando un totale di 8 GB LPDDR5. Questa ampia quantità di RAM consente un multitasking fluido, consentendo agli utenti di mantenere più app attive in background senza riscontrare problemi di prestazioni.

È importante notare che Pixel 7a è disponibile in un’unica variante con 128 GB di memoria interna UFS 3.1, non espandibile. L’idoneità di questa capacità di archiviazione dipende dalle preferenze individuali relative ai tipi di contenuti, app e giochi che gli utenti intendono installare e conservare sui propri smartphone. Per molti utenti, 128 GB possono essere più che sufficienti, mentre per altri potrebbero rappresentare una limitazione rigorosa. Sebbene sarebbe stato auspicabile avere l’opzione per una maggiore capacità di archiviazione, la decisione di offrire un’unica variante aiuta a differenziare il Pixel 7a dal suo fratello maggiore, il Pixel 7. Esploreremo le implicazioni di questa coesistenza in seguito.

Pixel 7a nella sua colorazione grigio antracite

Il contenuto della confezione di vendita compatta è minimo, in linea con le priorità ecologiche. Include solo il cavo USB Type-C e l’adattatore USB, mentre il caricabatterie deve essere acquistato separatamente.

Tuttavia, in termini di connettività, il dispositivo offre opzioni complete.

Scheda tecnica Google Pixel 7a

Caratteristica Specifica
Dimensioni 152 x 72,9 x 9 mm
Peso 193,5 grammi
Display AMOLED da 6,1″
Risoluzione FHD+ 1080 x 2400
Refresh rate 90 Hz
Aspect Ratio 20:9
System on Chip Google Tensor G2
GPU Mali-G710 MP7
RAM 8 GB LPDDR5
Storage 128 GB UFS 3.1
Fotocamera posteriore Principale Wide 64 MP
f/1,89
Grandangolare Ultra-Wide 13 MP
f/2,2 120°
Fotocamera frontale Principale Wide 13 MP, f/2,2 95°
Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/6e
Bluetooth 5.3 con A2DP/LE/aptX HD
Sensori Accelerometro
Giroscopio
Bussola elettronica
Barometro
Prossimità
Luce Ambientale
Impronta Digitale
Colori Grigio antracite
Bianco ghiaccio
Celeste
Corallo
Batteria 4385 mAh
Memoria e prezzo 8 GB RAM + 128 GB | 509€

Design

Pixel 7a ha un design che cambia molto poco rispetto alla serie 6

Il design del Pixel 7a si ispira alle scelte stilistiche dei suoi predecessori della serie 7, che a loro volta avevano apportato piccoli aggiustamenti alle soluzioni estetiche del Pixel 6. Di conseguenza, il dispositivo presenta una forma simile a un mattone con angoli arrotondati e una cornice leggermente curva. Questo design garantisce una presa robusta e sicura, anche senza l’uso di una custodia protettiva, sebbene l’utilizzo di una sia sempre consigliato per una maggiore tranquillità.

Le dimensioni del Pixel 7a sono 152 x 72,9 x 9 mm, con un peso di 193,5 grammi. Queste misurazioni rappresentano un leggero aumento rispetto al modello 6a. Nel complesso, il telefono è compatto e può essere comodamente utilizzato con una sola mano. Sebbene non sia particolarmente leggero a causa dell’uso di materiali in vetro, non è comunque gravoso per il polso.

La parte anteriore del dispositivo presenta cornici simmetriche che circondano il display da 6,1″. Sebbene queste cornici non siano molto sottili, non causano inconvenienti significativi. La fotocamera e i sensori si trovano in alto al centro all’interno di un piccolo e convenzionale foro di perforazione.

Spostandoci sul retro del telefono, il design mantiene la caratteristica fascia in alto, leggermente sporgente rispetto al resto della superficie. All’interno di questa banda troverai il modulo della fotocamera e il flash.

Pixel 7a nella piacevole colorazione corallo insieme a buona parte dei device Google

Il pannello posteriore in vetro aggiunge un tocco di eleganza al corpo dello smartphone, ma tende a trattenere impronte digitali e macchie. Il dispositivo è dotato di Gorilla Glass 3 per una maggiore durata e ha una certificazione IP67, che fornisce un’adeguata protezione da acqua, schizzi e polvere. Tuttavia, non offre lo stesso livello di resistenza all’acqua dei modelli superiori della serie con certificazione IP68. Pertanto, non è consigliabile immergere Pixel 7a in acqua.

In termini di estetica, Pixel 7a, simile agli altri dispositivi della serie Pixel 7, potrebbe non essere lo smartphone più accattivante sul mercato. Tuttavia, il suo stile sobrio e le linee pulite lo rendono visivamente accattivante. Anche se potrebbe non catturare immediatamente l’attenzione o evocare un senso di amore a prima vista, rimane esteticamente gradevole nel tempo senza diventare monotono. Le opzioni di colore disponibili per Pixel 7a sono interessanti, tra cui il classico grigio antracite e il bianco ghiaccio, così come le opzioni meno convenzionali di azzurro cielo e corallo.

Display

Pixel 7a possiede un display AMOLED a 90Hz molto buono

Pixel 7a è dotato di un display OLED FHD+ HDR da 6,1″ con una risoluzione di 1080×2400 e una densità di 429 PPI. Supporta HDR10+ e presenta un rapporto di aspetto 20:9. La serie Pixel A mantiene la sua forma compatta, scendendo dal Display da 6,7″ del Pixel 7 Pro e display da 6,3″ del Pixel 7, corrispondenti alle dimensioni del suo predecessore.

Tuttavia, un notevole miglioramento rispetto al modello precedente è la frequenza di aggiornamento, che è stata aumentata a 90 Hz. Questo risolve una delle principali critiche al modello dell’anno precedente. I vantaggi della frequenza di aggiornamento più elevata sono immediatamente evidenti, in particolare per gli utenti abituati a display con frequenze superiori agli obsoleti 60 Hz. La navigazione risulta più fluida e piacevole, migliorando notevolmente l’esperienza complessiva dell’utente.

È importante notare che Pixel 7a non dispone di un pannello LTPO in grado di adattarsi dinamicamente a varie frequenze di aggiornamento. Invece, può passare da 90 Hz a 60 Hz in base al contenuto. Questa limitazione è presente anche nei modelli Pixel 7 e 7 Pro più avanzati, impedendo alcuni perfezionamenti del risparmio energetico, come nella funzione di visualizzazione sempre attiva.

Nel complesso, la qualità dello schermo del Pixel 7a è simile a quella del suo predecessore, il 6a, offrendo un’esperienza soddisfacente senza limitazioni evidenti. Google non ha fornito ufficialmente dati specifici sulla luminosità tipica e massima per il Pixel 7a, a differenza dei modelli di fascia alta. Tuttavia, è probabile che il nuovo modello raggiunga livelli di luminosità paragonabili o leggermente inferiori. Il Pixel 6a, ad esempio, ha raggiunto i 900 nit in modalità adattiva ed è ragionevole aspettarsi prestazioni simili dal Pixel 7a. Nonostante non vanti una luminosità da record, il display rimane perfettamente leggibile anche sotto la luce diretta del sole. Eccelle anche nella riproduzione di contenuti HDR e funziona bene con i servizi di streaming video.

Fotocamere

Pixel 7a ha un doppio obiettivo di grande qualità

Google è sempre stata molto orgogliosa del suo impegno nei confronti del software fotografico, che ha ottenuto il riconoscimento da parte di utenti esperti. Il Pixel 6a, nonostante utilizzasse sensori obsoleti e di capacità limitata, è stato in grado di fornire scatti eccellenti grazie all’abilità del software di Google e al supporto del SoC Tensor.

Con Pixel 7a, Google ha apportato miglioramenti significativi, correggendo eventuali passi falsi rispetto all’anno precedente. Questa volta, c’è poco di cui lamentarsi poiché il nuovo modello vanta una potente configurazione della fotocamera. È dotato di un obiettivo grandangolare principale da 64 MP e di un obiettivo ultrawide da 13 MP.

A partire dall’obiettivo principale, che è un Sony IMX787 con apertura ƒ/1.89 e dimensioni 1/1.73″, cattura foto davvero impressionanti. L’obiettivo produce immagini ricche di dettagli e un’eccellente riproduzione dei colori. Ancora una volta, il merito va a Google ingegneri per l’eccezionale qualità del software, che legge accuratamente e si adatta alle condizioni ambientali e all’illuminazione, ottimizzando i risultati finali.Anche le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione sono eccezionali, con la fotocamera che riduce efficacemente il rumore durante l’acquisizione di scatti dettagliati.

Anche l’obiettivo ultrawide da 13 MP con apertura ƒ/2.2 e un campo visivo di 120° si comporta egregiamente, mantenendo uniformità nella gestione del colore e della luce rispetto all’obiettivo principale. La registrazione video è molto convincente, supportando 4K a 60 fps con critiche minime. La stabilizzazione ottica ed elettronica riduce efficacemente la sfocatura.

Il miglioramento complessivo del sistema di fotocamere rispetto al Pixel 6a si estende anche alla fotocamera selfie. È stato aggiornato a 13 MP con un’apertura ƒ/2.2 e un campo visivo ultrawide di 95°, più che sufficiente per catturare selfie e video eccellenti fino a 4K a 30 fps. Il SoC Tensor G2 e l’intelligenza artificiale alimentano una gamma di strumenti software, tra cui Magic Eraser per rimuovere elementi indesiderati, Long Exposure, Sharp Face, Photo Nested per eliminare sfocature, Real Tone e altro ancora. Il Pixel 7a offre una gamma impressionante di funzioni per un dispositivo nel segmento di fascia media.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Videogiochi

Pixel 7a offre prestazioni molto buone anche nei videogiochi per un medio gamma

Anche se il Tensor G2 potrebbe non essere il SoC più potente disponibile, è più che in grado di gestire qualsiasi gioco dal Play Store senza sforzo. Vale la pena notare che il Pixel 7a condivide esattamente lo stesso SoC dei più costosi Pixel 7 e 7 Pro, il che è piuttosto impressionante per uno smartphone da 500€.

Sarebbe un errore sottovalutare le capacità di gioco del Tensor G2. Nei nostri test con giochi come Call of Duty, Genshin Impact e Diablo Immortal, abbiamo scoperto che Pixel 7a poteva facilmente gestire le massime impostazioni grafiche senza compromettere le prestazioni. Il gioco su Pixel 7a è stata un’esperienza deliziosa, aiutata dalle sue dimensioni compatte che consentono di raggiungere facilmente l’intero schermo senza complicazioni. L’ergonomia del telefono è eccellente e le funzionalità software progettate per supportare i giochi forniscono utili ottimizzazioni e opzioni per i giocatori. Inoltre, il dispositivo rimane fresco durante le sessioni di gioco, garantendo un’esperienza utente confortevole. Anche la qualità audio è impressionante, offrendo un suono rotondo e pulito anche al massimo volume.

Batteria

Pixel 7a grazie al SoC Tensor G2 ha una eccellente gestione energetica

Il Pixel 7a è dotato di una batteria da 4385 mAh, che potrebbe non essere considerata grande in termini assoluti ma è significativa se abbinata al SoC Tensor G2 ad alta efficienza energetica. Di conseguenza, lo smartphone offre una durata della batteria soddisfacente, che dura facilmente per una normale giornata di utilizzo. Dalla mattina alla sera, anche con un utilizzo da moderato a intenso, Pixel 7a può soddisfare comodamente le esigenze della maggior parte degli utenti.

Tuttavia, simile al suo predecessore, il Pixel 7a supporta solo una ricarica rapida fino a 18 W, che può sembrare modesta rispetto alle velocità di ricarica offerte da alcuni concorrenti. Questo potrebbe essere deludente per coloro che richiedono una ricarica rapida. Tuttavia, per gli utenti che in genere caricano i propri smartphone durante la notte, questa limitazione non dovrebbe rappresentare un problema.

Per bilanciare questa limitazione, Google ha introdotto una nuova funzionalità nella serie A: la ricarica wireless. La ricarica wireless non si trova comunemente negli smartphone di questa fascia di prezzo, quindi la sua inclusione nel Pixel 7a è un’aggiunta notevole e un aspetto positivo per gli utenti che preferiscono la comodità della ricarica wireless.

Prestazioni

Pixel 7a offre prestazioni pienamente soddisfacenti in ogni ambito

Il rilascio iniziale del SoC Tensor sulla serie Pixel 6 sembra un lontano ricordo, con la sua buona dose di bug e vari problemi. Tuttavia, la seconda generazione del chip di Google ha fatto molta strada in termini di maturità e affidabilità. Di conseguenza, c’è poco di cui lamentarsi in termini di prestazioni. Anche nei benchmark, dove il Pixel 7 Pro potrebbe aver mostrato numeri relativamente modesti rispetto ai SoC più avanzati trovati in altri smartphone di punta, il Pixel 7a si comporta in modo molto più competitivo all’interno della sua fascia di prezzo. Ciò consente al telefono di reggere il confronto con le sue controparti.

Esperienza d’uso

Pixel 7a offre l'esperienza stock di Android 13

La serie Pixel è sempre stata un paradiso per gli irriducibili utenti Android che apprezzano l’esperienza pura e genuina del sistema operativo. Questo vale anche per Pixel 7a, poiché viene fornito con Android 13 stock, offrendo una serie di perfezionamenti e miglioramenti rispetto alla versione precedente che migliorano notevolmente l’uso quotidiano, anche nei piccoli dettagli.

I vantaggi dell’utilizzo di un sistema operativo senza bloatware o app discutibili, pulito e snello, sono ben noti. È un piacere da non sottovalutare. Mentre ci sono alcune scelte estetiche, in particolare nel menu delle impostazioni, che possono lasciarci indifferenti o confusi, sono preoccupazioni minori. Ciò che conta davvero è il supporto incrollabile fornito da Google, che garantisce un minimo di 3 importanti aggiornamenti del sistema operativo e 5 anni di aggiornamenti di sicurezza. Nel complesso, l’esperienza utente con Pixel 7a è eccellente. Le dimensioni ottimali raggiungono un equilibrio tra compattezza e usabilità, mentre le prestazioni costantemente soddisfacenti sono una testimonianza dell’abilità ingegneristica del gigante statunitense.

Pixel 7a nella colorazione bianco ghiaccio

Pixel 7a ha un prezzo di € 509, ovvero € 50 in più rispetto al prezzo di lancio di Pixel 6a. Riteniamo che questo aumento sia giustificato dai significativi miglioramenti tecnici offerti dal nuovo modello, affrontando efficacemente le principali critiche del suo predecessore. Tuttavia, c’è un problema di fondo relativo al rilascio ritardato di Pixel 7a rispetto a Pixel 7 Pro e Pixel 7, soprattutto considerando che quest’ultimo può ora essere trovato a un prezzo di strada molto vicino al prezzo di listino di Pixel 7a.

Inoltre, in termini di posizionamento del prodotto, Google avrebbe potuto fare un lavoro migliore nel distinguere i suoi modelli. Mentre Pixel 7 Pro offre chiaramente funzionalità superiori, Pixel 7 e Pixel 7a sono abbastanza simili sotto molti aspetti, comprese le dimensioni, con solo una differenza di 0,2″ nelle dimensioni dello schermo. Il divario che esisteva tra Pixel 6 e Pixel 6a si è ora ridotto al punto da sollevare dubbi sulla necessità di avere entrambi i modelli.

C’è quasi un paradosso nella sovrapposizione di questi smartphone. Attualmente, al prezzo di listino, ci sono pochi motivi per scegliere Pixel 7 rispetto a Pixel 7a, considerando che hanno quasi lo stesso prezzo. E in futuro, man mano che il prezzo al pubblico del Pixel 7a diminuisce e il divario di prezzo si allarga, molti potrebbero trovare meno giustificabile spendere di più per il “fratello maggiore”. Pertanto, mentre la scelta tra i due modelli può richiedere qualche considerazione, è una decisione su cui Google stessa dovrebbe riflettere. In poche settimane, quando le differenze di prezzo si fanno più evidenti, Pixel 7a ha il potenziale per conquistare una forte posizione di mercato come vero punto di riferimento nella sua categoria.

9.0

Commento

Google Pixel 7a ha il potenziale per essere lo smartphone ideale per molti utenti Android, raggiungendo un equilibrio quasi perfetto tra prestazioni e usabilità e soddisfacendo le esigenze della maggior parte degli utenti. In un'era in cui i dispositivi di punta offrono spesso più potenza di quella richiesta dall'utente medio, Pixel 7a offre un'esperienza smartphone semplicemente piacevole e soddisfacente senza perdersi nelle specifiche, nei benchmark, nei megapixel e in altri dettagli tecnici. Si concentra sulla fornitura di un'ottima esperienza utente. Tuttavia, la decisione di Google di ritardare il rilascio del Pixel 7a rispetto ai modelli di fascia alta ha creato una sfortunata sovrapposizione con il Pixel 7, che ora ha un prezzo molto vicino al Pixel 7a. Questa situazione deve essere corretta e si prevede che il prezzo del Pixel 7a alla fine si stabilizzerà intorno ai 400 euro. A quel punto, il Pixel 7a diventerà uno smartphone molto avvincente che affronta le principali carenze del suo predecessore e diventa difficile da criticare. Quindi, potrebbe essere saggio attendere l'adeguamento del prezzo per apprezzare appieno il valore del Pixel 7a.

Hunter Assassin

9.0

Pro

  • Prestazioni eccellenti sotto tutti gli aspetti
  • Dimensioni compatte, ideali per gli utenti che cercano un telefono più piccolo
  • Impressionante sistema di telecamere
  • Software pulito e ricco di funzionalità con una forte integrazione dell'Intelligenza Artificiale

Contro

  • La sovrapposizione con il modello Pixel 7 crea confusione
  • Velocità di ricarica relativamente lenta
  • Opzione limitata di una singola configurazione di memoria da 128 GB
Articoli correlati
AndroidCoin MasteriPadiPhoneSoluzione

Ottenere Giri Gratuiti Coin Master di Oggi per Giugno 2024

AndroidGenshin ImpactiPadiPhoneNintendo SwitchPCPS4PS5Soluzione

Lyney miglior build Guida per Genshin Impact: Artefatti, armi e squadre

8.0
AndroidiPadiPhoneMyth: Gods of AsgardRecensione

Recensione di Myth: Gods of Asgard: un clone di Hades con un tocco nordico

8.5
Armored Core 6: Fires of RubiconPCPS4PS5RecensioneXboxseriesxXone

Recensione di Armored Core 6: Fires of Rubicon: un capolavoro mech di FromSoftware