Diablo 4PCPS4PS5SoluzioneXboxseriesxXone

Guida di Diablo 4: Dungeon Cathedral of Light Capstone (Livello 50)

Blood Mist

introduzione

Il Dungeon Capstone della Cattedrale della Luce si presenta come il principale ostacolo iniziale una volta completata con successo la Campagna. Immerso nella regione Fractured Peaks di Kyovashad, questo Dungeon vanta un livello fisso di 50 per i suoi abitanti, il che significa che non si riducono anche se sei di livello inferiore. Per accedere a questo Dungeon, devi intraprendere la sfida al livello di difficoltà World Tier 2. Attenzione, poiché gli avversari all’interno della Cattedrale di Luce possiedono una forza formidabile e impiegano prevalentemente danni da fulmine come mezzo di attacco. Inoltre, questo Dungeon comprende due incontri con boss degni di nota: l’Alto Consiglio e il Curatore. Dopo essere uscito vittorioso da questa formidabile prova, sbloccherai il livello di difficoltà World Tier 3, inaugurando ulteriori sfide e avventure.

Per garantire un’esperienza più fluida in questo dungeon, si consiglia vivamente di dotarsi di una sorta di protezione contro i danni da fulmine. Ciò può essere ottenuto utilizzando un elisir che garantisce resistenza ai fulmini. Inoltre, acquisire una conoscenza approfondita degli incontri con i boss si rivelerà inestimabile, poiché eviterà inutili frustrazioni e ti farà risparmiare tempo prezioso.

L’Alto Consiglio

L’incontro iniziale all’interno del dungeon introduce l’Alto Consiglio come principale battaglia contro il boss. Questo formidabile incontro presenta il Lord Comandante accanto ai suoi fedeli Capitani. Il confronto adotta un formato in stile consiglio, che a prima vista sembra ingannevolmente semplice ma si trasforma rapidamente in un affare frenetico se gestito male o mal eseguito.

Per una strategia ottimale in questo incontro, proponiamo la seguente sequenza di eliminazione prioritaria: inizia prendendo di mira il Medico Sacro, seguito dal Grande Inquisitore, poi dal Campione Devoto e infine dal Lord Comandante.

Il Lord Comandante mostra una notevole mancanza di velocità, sia in termini di movimento che di rapidità di attacco. Per ridurre al minimo qualsiasi potenziale danno, mantieni semplicemente una distanza di sicurezza da lui. Le tattiche ottimali prevedono di dare la priorità all’eliminazione dei Capitani evitando il confronto diretto con lui.

L’obiettivo principale da eliminare inizialmente è il Medico Sacro, che ricopre il ruolo di primo e cruciale capitano. Questo particolare avversario, funzionando come un incantatore, infligge un danno relativamente minimo rispetto ai nemici rimanenti. Tuttavia, possiede la capacità di rianimare i suoi alleati caduti se ne elimini uno prematuramente.

Passando al successivo Capitano, noto come il Grande Inquisitore, anticipa il suo teletrasporto verso la tua posizione, accompagnato da una formidabile dimostrazione di danni da fulmine. Questa particolare abilità rappresenta la sfida più grande in termini di evasione, con il risultato di subire il più alto danno potenziale. Si consiglia di dare la priorità all’eliminazione di lei come prossimo obiettivo dell’incontro.

L’ultimo Capitano assume il ruolo del Campione Devoto, inseguendoti incessantemente con una lancia in mano, mirando a colpirti nel bel mezzo della battaglia. Il tuo obiettivo principale è eludere abilmente i suoi attacchi, mantenendo la tua attenzione sui due precedenti Capitani. Una volta affrontati con successo, puoi rivolgere tutta la tua attenzione al Campione Devoto e sconfiggerlo, concludendo infine l’incontro dopo aver sconfitto il Grande Inquisitore.

Tieni presente che dopo aver eliminato il Medico Sacro, i Capitani sconfitti si trasformeranno in apparizioni spettrali invece di rimanere senza vita sul campo di battaglia. Queste manifestazioni spettrali mantengono la capacità di impiegare le proprie abilità, anche se con una potenza ridotta contro il giocatore. È fondamentale mantenere la calma durante questo incontro tumultuoso, poiché la situazione potrebbe diventare difficile da gestire.

Il Curatore

Il dungeon Capstone culmina con il formidabile Curator come capo supremo. Mentre le abilità del curatore sono chiaramente indicate in anticipo, è fondamentale notare che il boss colpisce con una forza notevole. Una sfida particolare durante l’incontro prevede la lotta con Bone Spirits che ti perseguita incessantemente. La situazione può degenerare se più spiriti danno la caccia contemporaneamente. Per aggirare questo ostacolo, è consigliabile impiegare manovre evasive e muoversi continuamente in cerchio finché gli spiriti non si dissipano.

Una delle abilità principali che dovrai affrontare è il taglio a forma di cono del Curatore, che scatena tre linee di danni devastanti che si espandono verso l’esterno. Per evitare questo assalto, devi riposizionarti rapidamente entro un breve lasso di tempo per eludere efficacemente l’attacco.

Durante la battaglia, The Curator chiamerà a intermittenza altri nemici per aiutarlo. È fondamentale dare la priorità all’eliminazione tempestiva di questi avversari non appena compaiono. Presta particolare attenzione agli scheletri di tipo balista poiché possiedono formidabili capacità di cecchino a lungo raggio, infliggendo danni sostanziali. Sebbene sia possibile eludere i loro attacchi schivandoli, il loro raggio d’azione esteso aggiunge un elemento di imprevedibilità. Pertanto, è fortemente consigliata un’azione rapida e decisiva contro questi scheletri.

È essenziale evitare le persistenti pozzanghere di danno che si formano continuamente sul terreno durante l’incontro. Entrare in questi pericoli dovrebbe essere rigorosamente evitato. In generale, il combattimento segue un approccio tradizionale tank-and-spank, in cui l’attenzione si concentra sul tank che tiene l’aggro mentre il resto del gruppo infligge danni al boss.

Blood Mist

Man mano che la battaglia procede, The Curator aumenterà l’intensità impiegando l’abilità del taglio del cono più volte consecutivamente, evocando anche in modo casuale Bone Walls in tutta la stanza. Durante questa fase, evitare manualmente le barre diventa molto più impegnativo. Pertanto, diventa inestimabile avere accesso a tempi di recupero difensivi come Blood Mist o Deep Freeze per aumentare le tue possibilità di sopravvivenza. Queste abilità difensive possono aiutare a mitigare l’assalto di danni e aumentare la tua resilienza durante questa impegnativa fase del combattimento.

Deep Freeze

Circa 20 secondi dopo aver eretto i muri ossei, il curatore attiverà una detonazione, infliggendo danni significativi in prossimità di ogni muro. Non è consigliabile concentrarsi sulla distruzione dei muri stessi. È invece fondamentale anticipare la detonazione e allontanarsi prontamente dalle mura per evitare di subire danni. Possedere un’abilità o un’abilità di mobilità può essere molto vantaggioso per riposizionarsi rapidamente lontano dalle pareti prima che avvenga la detonazione.

Articoli correlati
AndroidCoin MasteriPadiPhoneSoluzione

Ottenere Giri Gratuiti Coin Master di Oggi per Giugno 2024

AndroidGenshin ImpactiPadiPhoneNintendo SwitchPCPS4PS5Soluzione

Lyney miglior build Guida per Genshin Impact: Artefatti, armi e squadre

Armored Core 6: Fires of RubiconPCPS4PS5SoluzioneXboxseriesxXone

Guida di Armored Core 6: Fires of Rubicon: I principianti definitivi per la migliore build

8.0
Mediterranea InfernoPC

Recensione di Mediterranea Inferno: visual novel italiana di Dark Temptations